Discussione:
Tavolette di Tartaria
(troppo vecchio per rispondere)
Apolites
2006-11-26 17:21:08 UTC
Permalink
Raw Message
Tra i linguisti e gli storici, si discute dove debba essere situata la
nascita della scrittura.

Fino a non molti anni fa era scontato che la prima lingua scritta fosse
stata il sumero, ma più recentemente il ritrovamento, in Bulgaria, di alcune
tavolette di terracotta, databili attraverso il sistema del radiocarbonio al
3000 prima di Cristo se non prima sembra aver aggiunto un elemento fino ad
oggi non preso in considerazione.

Le incisioni presenti sulle tavolette, chiamate "di Tartaria" recano
incisioni di segni che fanno pensare a una struttura ideografica correlata
al culto di una divinità femminile. Finora tutti i tentativi di
interpretazione delle "tavolette di Tartaria" non hanno avuto successo e
gli studiosi hanno anche avanzato l'ipotesi di contatti con la Mesopotamia
(dove la scrittura comparve poco prima del 3000 prima di Cristo), mentre
altri propendono per la tesi secondo la quale nei Balcani si sviluppò, in
età arcaica un sistema sia pure embrionale di scrittura indipendente
dall'influsso mesopotamico.

Poiché dai Balcani provennero le popolazioni che dettero vita a quella che
sarebbe stata la Grecia, e con il mondo balcanico, attraverso il Mar Nero, i
greci intrattennero costantemente rapporti, varrebbe la pena, credo,
indagare ed approfondire queste "culture balcaniche arcaiche".

Un saluto a tutti

a.

--
Giova essere lenti ad attaccare i cavalli al carro,
ma è poi opportuno correre velocemente
--
Maurizio Pistone
2006-11-26 18:06:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Apolites
Tartaria
dove sarebbe?
--
Maurizio Pistone - Torino
strenua nos exercet inertia Hor.
http://www.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
teodora19
2008-01-24 13:40:35 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Maurizio Pistone
Post by Apolites
Tartaria
dove sarebbe?
Tartaria e in Transilvania, Romania. Nella provincia Alba, tra le citta' Alba Iulia e Orăştie.
--
Questo articolo e` stato inviato dal sito web http://www.nonsolonews.it
p.l.
2006-11-26 18:14:04 UTC
Permalink
Raw Message
ciao
Post by Apolites
ma più recentemente il ritrovamento, in Bulgaria, di alcune
tavolette di terracotta, databili attraverso il sistema del radiocarbonio al
3000 prima di Cristo se non prima sembra aver aggiunto un elemento
abbiamo altri dati, ad esempio archeologici? Queste tavolette sono state
trovate dove? Nei resti di una città? Vi erano città in quel territorio nel
3000 a. C.?
marco
Apolites
2006-11-26 19:34:59 UTC
Permalink
Raw Message
"p.l." ha scritto
Post by p.l.
abbiamo altri dati, ad esempio archeologici? Queste tavolette sono state
trovate dove? Nei resti di una città? Vi erano città in quel territorio nel
3000 a. C.?
Si può sapere qualcosa di più qui

http://spazioinwind.libero.it/uaarverona/5500/5500.htm

a.
drago
2006-11-27 14:10:59 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Apolites
Post by p.l.
abbiamo altri dati, ad esempio archeologici? Queste tavolette sono state
trovate dove? Nei resti di una città? Vi erano città in quel territorio
nel 3000 a. C.?
Si può sapere qualcosa di più qui
http://spazioinwind.libero.it/uaarverona/5500/5500.htm
Della cultura di Vinca (referenziata alla URL) ne parla anche F. Villar
(Univ. Salamanca) nel suo "Gli indoeuropei e le origini dell'Europa".
Il Villar chiama tali culture quelle della "vecchia Europa", intendendo con
questa denominazione le popolazioni antecedenti alle infiltrazioni
indoeuropee.
Il Villar non si sbilancia e parla di "pre-scrittura" ; in ogni caso
ipotizza una somiglianza di tale pre-scrittura con il "lineare A" cretese.
Ipotizza pure che la "vecchia Europa" abbia resistito + a lungo a Creta
(alle infiltrazioni indoeuropee).

Ciao,
Bepe


---
Il futuro non è + quello di una volta.
Apolites
2006-11-28 19:40:56 UTC
Permalink
Raw Message
Post by drago
Della cultura di Vinca (referenziata alla URL) ne parla anche F. Villar
(Univ. Salamanca) nel suo "Gli indoeuropei e le origini dell'Europa".
[...]
Post by drago
Ipotizza pure che la "vecchia Europa" abbia resistito + a lungo a Creta
(alle infiltrazioni indoeuropee).
Si, ed oltre a lui la "Vecchia Europa" è stata studiata da Marja Gimbutas ne
_ Il linguaggio della Dea_. Sarebbe interessante scoprire dei nessi tra
questa proto cultura e la successiva cultura greca. Io da tempo suppongo che
queste tracce siano da ricercarsi nella Tracia (da dove provengono Orfeo e
altre figure entrate poi nel mondo ellenico).

a.
Loading...